Mercato Unico: 25 anni e non sentirli

Il Mercato unico europeo costituisce ad oggi, su scala globale, l’esempio più riuscito ed esteso di integrazione tra economie nazionali. Con cinquecento milioni di cittadini e un PIL totale che si attesta attorno ai quindicimila miliardi di euro all’anno, il mercato interno supera per dimensioni anche quello statunitense.

Continua a leggere

Br-exit: un passato mantenuto

Eppure, le parole di Churchill, nel lontano 1946, presagivano tutte le volontà della partecipazione del Regno Unito a quello che doveva essere un nuovo Stato unito. Ma così non fu, quantomeno agli albori del processo di integrazione.

Continua a leggere

Stati Uniti d’Europa: 300 anni e non sentirli!

Se ti dicessi che il concetto di “Stati Uniti d’Europa” non è di certo stato teorizzato da Macron o da Renzi? E se ti dicessi anche che non è nemmeno stato teorizzato né da Spinelli, né da Shuman e né da De Gasperi?

Continua a leggere

25 marzo 1957, nasce l’Europa

Dopo quasi due anni di negoziati, condotti nel castello della Val Duchesse, alle porte di Bruxelles, il ministro degli Esteri belga Paul Spaak esordì annunciando: «Propongo che i Trattati siano sottoscritti a Roma, la più augusta delle nostre città, da cui la civiltà è venuta tre volte all’Europa». Il 25 marzo 1957, vengono così firmati…

Continua a leggere

Il percorso dell’Unione in 60 anni: cos’è cambiato?

Sessant’anni fa furono gettate le basi dell’Europa unita, ed ebbe inizio il più lungo periodo di pace della storia continentale. I padri fondatori erano persone mosse dagli stessi ideali lungimiranti di pace, unità e prosperità. I trattati di Roma del 1957 istituirono un mercato comune nel quale le persone, i beni, i servizi e i…

Continua a leggere