Rainbow Europe 2017: la macchia nera dell’hate speech sull’arcobaleno italiano

Il Rainbow-Europe Annual review 2017, realizzato da ILGA-Europe e pubblicato lo scorso 17 maggio in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia, segna un miglioramento della posizione italiana nella classifica europea del rispetto dei diritti umani e dell’uguaglianza delle persone LGBTI. A leggere il report, si scopre che il passaggio dalla posizione 34 del 2016 alla 32 del 2017 è merito dell’approvazione della legge sulle unioni civili, ma molto resta ancora da fare non solo sul tema della famiglia, ma soprattutto in tema di hate crime and hate speech, di cui spesso proprio i rappresentanti politici di alcuni movimenti si fanno portavoce.

Continua a leggere