Diritti civili: il ruolo dell’Europa come traino nel Mondo 

Nel 2017, il mondo è ancora suddiviso in due emisferi incomunicabili tra chi si è avviato sulla strada del riconoscimento dei diritti civili e chi si rifiuta di accettare la libertà di amare. Molti passi avanti sono stati fatti negli ultimi anni, tristemente bilanciati da pesanti passi indietro in alcuni Stati e dall’assordante mutismo sull’argomento di una parte rilevante della comunità internazionale. In questo scenario, l’Europa ha l’opportunità, e il dovere, di porsi come traino per la promozione dei diritti civili nel mondo. 

Continua a leggere

En Marche !… avec calme

L’impatto di Emmanuel Macron sulla politica francese non si è fermato alla vittoria delle presidenziali di maggio. Il nuovo partito En Marche !, infatti, si è aggiudicato un’ampia maggioranza in Parlamento, iniettando nuova linfa all’Europa dopo il timore della destabilizzazione che avrebbe indotto Marine Le Pen. In ogni caso, questa vittoria è sufficiente per portare un vero rinnovamento continentale che possa porre un freno ai movimenti antieuropeisti?

Continua a leggere

Rainbow Europe 2017: la macchia nera dell’hate speech sull’arcobaleno italiano

Il Rainbow-Europe Annual review 2017, realizzato da ILGA-Europe e pubblicato lo scorso 17 maggio in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia, segna un miglioramento della posizione italiana nella classifica europea del rispetto dei diritti umani e dell’uguaglianza delle persone LGBTI. A leggere il report, si scopre che il passaggio dalla posizione 34 del 2016 alla 32 del 2017 è merito dell’approvazione della legge sulle unioni civili, ma molto resta ancora da fare non solo sul tema della famiglia, ma soprattutto in tema di hate crime and hate speech, di cui spesso proprio i rappresentanti politici di alcuni movimenti si fanno portavoce.

Continua a leggere

Quale futuro per l’Eurozona? La Commissione presenta le sue proposte

La moneta unica è un importante risultato che garantisce la stabilità economica e finanziaria degli Stati dell’Eurozona, ma il funzionamento attuale dell’Unione economica e monetaria non è ancora soddisfacente come ha dimostrato la recente crisi. La Commissione ha presentato un documento dove delinea i possibili interventi per il rafforzamento dell’Unione economica e monetaria europea

Continua a leggere

Europeismo e populismo: un’analisi sociologica

C’è un punto che accomuna le ultime tornate elettorali in Europa e negli Stati Uniti. Se guardiamo ai dati delle elezioni presidenziali che hanno visto la vittoria di Trump, al referendum sulla Brexit, alle presidenziali francesi e persino al referendum costituzionale del 4 dicembre, c’è un aspetto che balza agli occhi e che ci pone di fronte a degli interrogativi e a una necessità di riflessione.

Continua a leggere

AND THE WINNER IS…?

Il risultato delle elezioni nel Regno Unito rappresenta un duro colpo per Theresa May, partita sull’onda di un netto vantaggio nei sondaggi e infine costretta a cercare sostegno esterno per ottenere la maggioranza assoluta. Questo smacco rappresenterà una battuta di arresto per la hard Brexit propugnata dalla premier, oppure il sostegno degli anti-europeisti intransigenti assumerà un peso ancora più rilevante data la fragilità del nuovo governo?

Continua a leggere

Erdogan e le fiabe dalla Turchia

Aydin Sefa Akay è un giudice Onu arrestato in Turchia nel settembre del 2016 nonostante fosse coperto dall’immunità diplomatica. Erdogan, forte dell’aver sventato il colpo di stato del 15 luglio, mette alla prova l’Onu.

Continua a leggere